Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mobile Phone +39 339 8127513 - Phone +39 0963 371180

                    +39 333-8579945

Lunedì, Novembre 20, 2017

Vacanze in Calabria

CalabriaAbitata fin dalla preistoria, la Calabria, posta al centro del Mediterraneo, è stata per molti secoli un ponte sospeso tra Oriente e Occidente.
Numerose dominazioni: greca, romana, bizantina, normanna, ed altre ancora, si sono avvicendate in questo territorio, facendo si, che la Regione Calabria diventasse uno scrigno all' interno del quale trovarono spazio ed espressione diverse culture e civiltà, che ne hanno caratterizzato la storia. Ad ognuna delle quali, sono riconducibili, le tante testimonianze, storico artistiche, pervenuteci, nonostante le frequenti calamità naturali, e l' incuria degli uomini.


Tutto il patrimonio artistico della Calabria, a partire dal graffito, raffigurante un Bos primigenius rinvenuto nella Grotta del Romito, a Papasidero, ci ricorda, la complessità degli eventi storici e le tante dominazioni subite, che, hanno lasciato indelebili tracce. Ci sono infatti luoghi che, come veri e propri musei a cielo aperto, conservano quasi tutta la loro originaria fisionomia, in cui è possibile trovare, a pochi metri di distanza, testimonianze di culture lontanissime tra loro, ed opere in cui elementi di origine diversa, si sono sovrapposti e integrati nel corso dei secoli. Uno splendido esempio del tentativo di fusione tra le grandiose forme normanne e elementi decorativi bizantini è la chiesa di Santa Maria della Roccella nei pressi dell' antica Scolacium.

Molto di questo patrimonio coincide con i numerosi monumenti religiosi e con le opere in essi conservate. Appartengono al periodo bizantino: i mosaici e gli affreschi della chiesa di S. Adriano a S. Demetrio Corone, il Codex Purpureo a Rossano.

Del periodo normanno ricordiamo: le opere rinvenute nell' area della Cattedrale della Santissima Trinità a Mileto, la cattedrale di Gerace, e la chiesetta di S. Omobono a Catanzaro. Gli scavi archeologici, intensificati rispetto al passato, portano alla luce numerose testimonianze che ci ricordano di essere nel cuore della Magna Grecia, come le rovine del tempio della potente Caulonia o ancora il ritrovamento di numerose opere d' arte quali: i Bronzi di Riace, Pinax, Dioscuri, e anfore decorate. Una natura forte e rigogliosa, a tratti ancora selvaggia e incontaminata, è ciò che caratterizza la montagna calabrese. Il territorio montuoso di questa regione è molto esteso. All' estremo nord quasi fosse una barriera tra la Calabria e la Basilicata, compaiono le maestose vette del Pollino. Lambite da due mari, lo Jonio ed il Tirreno le lunghe coste calabresi offrono scorci di straordinaria bellezza. Un 'architettura naturale, che vede, in un susseguirsi, di insenature e di spiagge incantevoli, scenari e colori diversi, ma con un dominatore comune: lo splendore.

Agriturismo Manitta
Via Provinciale Brattirò' di Drapia
+39 339 8127513 - +39 0963 68034

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scroll to top